BridgeFilmFestival 9° Edizione

Sabato
16 luglio
2022

Programma della giornata

Lo Spazio Veronetta

h 9:30 – 13:30

Workshop pratico con Roland Seer

Fare cinema al Festival: “Weaving Loop Animation”

Per partecipare è necessario prenotarsi scrivendo alla mail bridgeff@gmail.com

Costo di partecipazione 20€ – max 12 persone 18-90 anni

Faremo collettivamente un’animazione WEAVING LOOP su 24 grandi pezzi di carta. Questa tecnica di animazione è stata sviluppata da Adam Beckett negli anni ’70. Un’opera d’arte che sarà continuamente animata e registrata allo stesso tempo loop dopo loop.

We will be doing a Weaving loop animation collectively on 24 big pieces of paper. Weaving loop animation technique was developed by Adam Beckett in the 70s. A piece of art that will be continuously animated and recorded at the same time loop by loop.

h 17:30

SunSet IN the River

Discesa in gommone al tramonto, con aperitivo in dogana.

In collaborazione con Adige Rafting Verona.

Per prenotazioni e info

Email info@adigerafting.it

Cellulare +39 347 8892498

Aperto ad adulti e bambini.

Dogana di Terra

con tessera Diplomart

Terra corta – day 2

h 19:00 – 21:00

OUTER SPACE

BRIDGE FF selection

  • un/Hook, di Antonio Di Biase, Davide Perego, musicale/sperimentale/poetico, Tafano Cinema (ITA) 18 minuti, 2021. Un montaggio lirico di immagini a bassa risoluzione, selezionate dall’archivio delle camere di sorveglianza in giro per il mondo, diventa la fonte attorno alla quale un gruppo di musicisti jazz improvvisa i suoi brani. Grazie al ritmo e al timbro musicale, le immagini si trasformano e si sganciano dalla loro funzione di sorveglianza, perdendosi in un sinuoso viaggio di visioni astratte.
  • Kinoman, della sezione FFDL+,  di Askar Nurakun Uulu, (Kazakistan) ,animazione 2018, 10 minuti.

BALTIC PERSPECTIVE (curated by Roland Seer)

  • Junction, di  Nathan Jurevicius,  2018, (AU/LT) animazione, 7 minuti. Basato sulla graphic novel per bambini “Junction” di Nathan Jurevicius e pubblicata da Koyama Press. Per generazioni i Face Changer hanno creato i gettoni di argilla che alterano i venti e i volti dei loro simili. Questo mese il più giovane ha il compito di percorrere i diecimila passi verso la cima della montagna orientale e inghiottire la città nei venti di Chang.
  • Running Lights, di Ged Sia,  2018, (LT) animazione, 11 minuti. La morte accidentale di una lepre si trasforma in una straordinaria esperienza per i bambini che ne trovano il cadavere e lo seppelliscono in una scatola. Una volta sotto terra, la vita della lepre svanisce, mentre dozzine di magiche creature che vivevano dentro di lei lasciano il suo corpo alla ricerca di una nuova casa. La fine della vita dell’animale si traduce in nuova vita per le piante e gli animali che lo circondano. 
  • Orpheus, di Priit Tender , 2019 (EST) animazione, 13 minuti. Orfeo può incantare tutti con la sua musica, compresi animali e piante. La sua canzone può persino salvare la sua amata Euredice dagli inferi. Ma c’è una condizione: finché Orfeo non raggiunge la terra dei vivi, non può voltarsi per vedere se il suo amore lo sta davvero seguendo.
  • Four Stones , di Francesco Rosso, 2021(EST/IT) animazione, 16 min. Un monaco attraversa la sua vita presente e passata, in costante rimbalzo tra desiderio e negazione. La sua vita nel monastero e poi in città si evolve attorno a schemi circolari, coincidenze e conseguenze inevitabili. Suoni sublimi e un delicato sistema di simboli tracciano il percorso del monaco e dei suoi compagni per far fronte alle loro miserie.
  • Mr Night Has A Day Off,  di Ignas Meilunas,  2016, animazione, 2 minuti .  Perché la notte cambia il giorno? Bene, quando qualcosa non ti piace, lo cambi.

EXTRA SCI-FI festival selection

  • The Dead Collectors, di Brendan Cleaves – fantascienza, (UK, 2021, 13’). Durante una pandemia, in una realtà alternativa, due uomini hanno il compito di recuperare i morti a domicilio. 
  • Toto,  di Marco Baldonado – fantascienza, (Canada, 2020, 13’). Il film inizia con Rosa, una nonna di origine italiana, seduta sulla poltrona mentre guarda la televisione. Lei è sola, abita in Canada ma non parla l’inglese e sembra che abbia un carattere abbastanza scorbutico. Un giorno la sua vita cambierà, perché riceverà una scatola con un robot, Toto, il quale oltre che a essere di compagnia le farà anche le faccende. Con lui instaura un bellissimo rapporto, tanto da trattarlo come un nipote. Tempo dopo, le andrà a fare visita Santina, sua nipote, ma non sembra apprezzare quello che la nonna fa per lei, perché troppo concentrata a guardare il telefono e Toto. Inoltre Santina farà fare a Toto un aggiornamento, il quale lo cambierà per sempre.

Dogana di Fiume

ingresso riservato ai soci

ore 17:00

apertura BFF bar per i soci


ore 18:30

Close up con i registi dei corti: Nicholas Bertini, Alberto Olivieri e Luca Falesiedi, modera Marco Triolo.


ore 19:30 – 20:45

CRU

Sonorizzazioni sul fiume

Cantautorato psichedelico. Dopo gli esperimenti lo-fi, i tuffi ritmici, il ritorno all’italiano con melodie eteree, subentra la componente ambient che rende sempre più surreale il suo modo di fare canzoni. Con altri due musicisti a batteria, sax e synth suona il nuovo ep “Crudo”.


ore 20:45

Bardo

Performance di danza

Danzatori: Andrea Schipilliti, Alice Girardi, Alice Zucconelli e Laura Rovizzi ospite ADT diretto da Greta Bragantini, coreografia di Debora Lyaa Scandolara – durata 10 min circa

“Il raggiungimento del Nirvana e le anime affini”


ore 21:00

Proiezione alla presenza dei registi O.V. + sottotitoli in italiano o in inglese

The shortest night

Selezione di cortometraggi

the best of Film Festival della Lessinia, Clermont Ferrand Short Film Festival, Ennesimo Film Festival and Bridge Film Festival Selection

  • Bad Omen, vincitore della Lessinia d’Oro, di Salar Pashtoonyar, fiction/realistico  (CANADA-AFGHANISTAN), 2020, 19 minuti. Kabul, Afghanistan. Pari, una sarta interna, deve trovare i mezzi per acquistare i suoi occhiali da vista per salvarsi il lavoro.
  • Swipe , di Anthony Sneed, (USA), 2020, fiction, 6 minuti. Kyle estrae la pagliuzza più corta: toccherà a lui imparare una preziosa lezione sulla crescita.
  • Les larmes de la Seine, di Yanis Belaid, Eliott Benard, Nicolas Mayeur, Etienne Moulin, Hadrien Pinot, Lisa Vicente, Philippine Singer, Alice Letailleur,  animazione, 2022, (FR) 9 min. 17 ottobre 1961: i “lavoratori algerini” scendono in piazza per manifestare contro il coprifuoco obbligatorio imposto dalla Polizia.
  • Americanized,  di Erica Eng, (CINA-USA), 2021, fiction, 17 minuti. Crescendo nella cultura hip-hop di Oakland, Eng lotta con la sua identità cinese-americana. mentre il secondo anno di liceo volge al termine, cerca di trovare posto all’interno di due mondi che allo stesso tempo la definiscono e la rifiutano.
  • Samples from a certain time of the year, di Nicholas Bertini, animazione/sperimentale, (ITA) 2022,  3 minuti. Esplorazione visiva del mondo vicino. Ovvero del mutevole aspetto assunto dalle molecole durante un determinato periodo dell’anno. Per inciso, la primavera. La natura che sembra immobile cambia invece continuamente volto, e anche se siamo pur certi della staticità di un albero, questo invece non sprecherà un solo secondo della sua vita per stare immobile. 
  • Sierra, di Sander Joon, (EST), animazione, 2022, 16 minuti. Un padre e suo figlio stanno perdendo la tipica e nordica folkrace. Per vincere, il ragazzo si trasforma in uno pneumatico per auto. Liberamente ispirato dall’infanzia del regista, Sierra ci trascina nel surreale mondo delle corse automobilistiche. 
  • Life for two di Alberto Olivieri, poetico/sperimentale (ITA) 2021, 8 minuti, Un giovane uomo trascorre ogni giorno della sua vita rincorrendo una dolce illusione.
  • Babatoura, di Guillaume Collin, (CANADA), 2021, fiction, 11 minuti, Benoit e Catherine, una coppia di ventenni, accettano l’invito a cena dei genitori di lui. non si sarebbero mai aspettati di trovarsi al tavolo con tutta quanta la famiglia. e invece…
  • Wartä, Einä Ninnts, di Silban Zweifel, (EST/AT), animazione/musicale, 2021, 2 minuti.
  • Avant garde, di Maxime Azzopardi & Adrien Guedra-De Georges, 2021, (FR), 16 minuti, 2021, 1984, confine franco-tedesco. Felix Linneman, gallerista berlinese, si mette in viaggio verso la Francia per partecipare ad una mostra. porta con sé la scultura più importante della sua collezione. di fronte all’oggetto, il doganiere francese esita: è davvero un’opera d’arte?
  • Prima Notte, di Luca Falesiedi,  animazione (ITA) 2022,  2 minuti, basato su fatti reali. 
  • Shower boys, di Christian Zetterberg, (SVE), fiction, 2021, 9 minuti. Dopo una difficile partita di calcio, Viggo e Noel tornano a casa e iniziano ad interrogarsi sul difficile mondo della mascolinità. il loro gioco innocente verrà interrotto poiché non potranno più scegliere le regole della propria amicizia. 
  • Cosmonaut di Caspar Jancis, (EST), animazione, 2019, 11 minuti, Un vecchio cosmonauta vive lo stesso tipo di vita che conduceva un tempo in una stazione spaziale anche ora nel suo appartamento,  in un condominio di pannelli di cemento. Come prima, svolge ancora missioni eroiche e sente la mancanza dei suoi parenti stretti, che ha lasciato sul suo pianeta natale. I suoi parenti stretti vedono la situazione in modo completamente diverso. Questo vecchio è in grado di fare i conti con le norme che si applicano nella società? Un cosmonauta sarà sempre un cosmonauta. Fino alla fine.