BridgeFilmFestival 9° Edizione

Giovedì
14 luglio
2022

Programma della giornata

Dogana di Terra

free entry

Terra chiama Pasolini – day 2

in collaborazione con l’Università degli studi di Verona (CFU per gli studenti)

h 18:00

Presentazione

con il Prof. Luigi Turri


h 18:30

Sopralluoghi in Palestina per il Vangelo secondo Matteo

1964 – 55′

a seguire

Appunti per un’Orestiade africana

1970 – 34′

Dogana di Fiume

ingresso riservato ai soci

ore 17:00

apertura BFF bar per i soci


ore 18:30

Close up con il regista Antonio Di Biase di Il Passo dell’Acqua e con il regista francese Martin Jauvat di Grand Paris, modera il Circolo del cinema.


ore 19:30 – 20:45

Collettivo Gioia

Sonorizzazioni sul fiume

Noise pop. All’inizio erano in due, poi sono diventati tre, quattro e oggi cinque: il Collettivo Gioia fonde con equilibrio i suoni e canta in italiano con una dolcezza intercalata a venature noise in arrivo da altri mondi. Presentano al pubblico per la prima volta il loro ep “Temporali”.


ore 21:30

Proiezione alla presenza dei registi O.V. + sottotitoli in italiano e in inglese

Il Passo Dell’Acqua

di Antonio Di Biase, ITA, documentario, 2019, 53’ minuti

Dalle vette della Maiella al mare Adriatico c’è ancora chi vive a stretto contatto con lo spirito della natura: Domenico, un vecchio pastore che passa le giornate con il suo gregge in alta quota, senza elettricità e acqua corrente; Nisida, una vedova di Novant’anni che decide di intraprendere un pellegrinaggio verso l’eremo di San Bartolomeo; Nicola, un anziano pescatore in pensione che vive assieme a un gatto bianco tra le rovine del suo vecchio borgo marino circondato dalla città moderna.


Grand Paris

di Martin Jauvat, lungometraggio, Francia, 2022, 80’ minuti, prima nazionale

in collaborazione con Circolo del Cinema di Verona

Leslie, un giovane e pigro suburbano, trascina il suo migliore amico Fox in un losco complotto attraverso l’Île-de-France. In un cantiere per la futura linea della metropolitana della Grand Paris, scoprono un misterioso manufatto. Un’altra opportunità per fare un po’ di soldi. Ma lungo il loroviaggio, le periferie parigine diventano teatro di strani fenomeni.